Torna alle news

L'arte e il mobile

3 maggio 2012

"La ricerca di un linguaggio di sintesi tra design e arte è il nostro obiettivo. Perché il design oggi è diventato troppo autoreferenziale, troppo ammiccante al fashion e al glamour, poco attento a agli elementi che invece lo avevano contraddistinto negli Anni Cinquanta e Sessanta, ovvero estetica, materiali e funzionalità. Nella collezione De Mura l'arte e il mobile si uniscono e si fondono. Se l'opera d'arte ha l'ambizione di sopravvivere all'artista, anche il mobile può avere la velleità di sopravvivere al designer purché abbia rigore estetico, qualità dei materiali, lavorazione accurata. E anche personalità, che lo renderà un veicolo di memoria per il futuro, differenziandolo per questo dal prodotto industriale. Penso alle credenze che abbiamo ereditato dai nostri nonni: quei mobili ci parlano di loro, ci raccontano la loro storia".